Stagione Teatrale 17/18: La Maggiore Età

La maggiore età rappresenta un punto di svolta simbolico, il conseguimento della capacità di agire il proprio ruolo nel mondo. Ma lo spazio in cui viviamo ridefinisce di continuo i suoi confini, mescola finzione e realtà, ci sovrasta di informazioni senza aumentare la conoscenza. Una cacofonia di voci ci impedisce l’ascolto, un costante rumore di fondo ne cancella la possibilità. L’incontro vero diventa raro e prezioso.

La nostra maggiore età, quella composta dagli spettacoli di questa stagione, ricerca il silenzio e i vostri occhi. E’ fatta di partecipazione, impegno, responsabilità. Della sfrontatezza di chi fa coincidere sogni e progetti. Non dimentica il sorriso e l’ironia, la musica e i bambini. Interroga lo spirito portando quelle domande nella concretezza dei nostri giorni. Condivide il cibo e il vino, ride, canta, ama, urla.

La nostra maggiore età vive il suo tempo con pienezza, lo difende, non se lo fa portare via. Ha fiducia, desidera, costruisce. Altrove, ancora si diventa adulti dopo un rito collettivo. Celebrate con noi questo rito: diventiamo grandi, insieme. Donato Nubile

Dal 7 Novembre al 12 Novembre 2017

Dieci

Compagnia Narramondo

Dieci personaggi si raccontano attraverso dieci monologhi in cui dieci vite narrate da dieci voci diverse disegnano quell’universo denso e variegato che è Napoli. “Dieci” come i dieci comandamenti, a cui ogni monologo è intitolato. E a cui ogni personaggio è legato, a suggerire una rilettura delle vicende umane sotto lo sguardo di un Dio assente.

+ Info
spettacolo
Dal 21 Novembre al 26 Novembre 2017

Lo soffia il cielo

Produzione TrentoSpettacoli

I protagonisti del testo sono una Madre e un Figlio ai tempi della società dei consumi e delle immagini. Lei chiusa in casa e teledipendente, lui considerato “strano” e con grosse difficoltà relazionali, soprattutto con le donne. Lo soffia il cielo è una ricerca drammaturgica e poetica che si avvicina ad un immaginario fatto di un’umanità dolente e disturbata.

+ Info
spettacolo
11 Dicembre 2017

La fabbrica della felicità

Compagnia Connettiv024grammi

Undici abitanti attraverso le loro particolari vicende, che si alternano e si incrociano in un susseguirsi di ventitré quadri, come piccoli tasselli di un unico puzzle, come diversi ingranaggi di un solo grande macchinario, ci raccontano la storia della città che, con la sua grande fabbrica, ha scoperto, strumentalizzato, richiesto e consumato la ricetta della felicità.

+ Info
spettacolo
Dal 12 dicembre al 17 dicembre 2017

Grasse risate,
lacrime magre

Compagnia Blusclint

Uno spettacolo che sbeffeggia i luoghi comuni del mondo del teatro e i suoi stereotipi, sviscerando con cattiveria il mestiere dell’attore in quattro quadri, più Prologo ed Epilogo.

+ Info
spettacolo
Dal 16 Gennaio al 21 Gennaio 2018

L'avvoltoio

Una produzione Sardegna Teatro

Lo spettacolo di Cesar Brie, il cui titolo fa riferimento alla canzone di protesta scritta da Italo Calvino, prende avvio da uno studio, condotto nel 2016, sui poligoni militari in Sardegna (in particolare, quello di Quirra) e sulle ragioni di chi, in nome della tutela della salute, della natura e della pace, manifesta contro di essi.

+ Info
spettacolo
Dal 30 Gennaio al 4 Febbraio 2018

Karmafulminien

Generazione Disagio

Dopo Dopodichè stasera mi butto, tornano i Generazione Disagio. Tre angeli appaiono al pubblico in tutto il loro sbiadito splendore. Tre angeli aggressivi, pessimisti, cinici e caustici che si presentano agli umani come incarnazione della spiritualità moderna. Una spiritualità usa e getta e comoda come cliccare “mi piace” in un social.

+ Info
spettacolo
Dal 13 febbraio al 18 febbraio 2018

Farsi silenzio

Elsinor soc coop sociale

Lo spettacolo sarà un viaggio alla riscoperta della lentezza, del silenzio attraverso la quotidianità della vita. Gli spettatori verranno dotati di cuffie, in modo da cercare e attivare nuove relazioni tra lo spazio esterno/pubblico e quello interno/privato.

+ Info
spettacolo
Dal 28 Febbraio al 4 Marzo 2018

Il vecchio principe

Compagnia César Brie

Vecchio, un paziente anziano e solo, dice di venire da una stella dove ha lasciato un fiore. Antoine, l'infermiere, lo ascolta. Poi arrivano il primario, un nipote ubriacone, una nipote indaffarata sempre attaccata al cellulare... Vecchio si sente solo nell'ospedale, cerca gli uomini nei corridoi deserti, confonde i lampioni con le stelle e sogna il suo fiore col quale contemplava i tramonti. Vecchio sogna come un bambino e insegna ad Antoine un altro modo di vivere. -Età consigliata: dai 7 ai 99 anni

+ Info
spettacolo
Dal 15 Marzo al 17 Marzo 2018

Il desiderio segreto dei fossili di mare

Compagnia Maniaci d'Amore

Nulla è mai accaduto a Petronia. Gli abitanti sono 73, da sempre. Nessuno nasce e nessuno muore, perché nel paese di pietra non c’è acqua dunque non c’è vita. Un giorno inaspettatamente un personaggio di una serie tv scivola oltre lo schermo, in carne e ossa. Si chiama Jhonny Water, è un marinaio e porta con sé l’acqua.

+ Info
spettacolo
Dal 20 Marzo al 25 Marzo 2018

Un eschimese in Amazzonia

Associazione Culturale The Baby Walk

I tasselli che compongono la nostra identità non vengono solo messi da noi stessi, ma sono l’esito del confronto con l’altro. Il centro del lavoro è il confronto tra l’eschimese, ovvero la persona transgender, e la società. Questa segue le sue vie strutturate e l’eschimese si trova, letteralmente, ad improvvisare, perché la sua presenza non è prevista. In questo caso però guardiamo dal suo punto di vista e la sfida è capire quanto e se la cosiddetta maggioranza gli sia distante. Il corpo narrante dell’eschimese è forma ed espressione di sé, estetica e movimento di una storia e di una vita specifica che è lì senza finzioni davanti allo spettatore. Siamo però a teatro, dove tutto viene posto nei termini del “come se”, e allora quel corpo diventa altro da sé e si fa racconto, al di là della storia specifica, di una storia più universale.

+ Info
spettacolo
Dal 10 Aprile al 15 Aprile 2018

Pompeo/ vita morte e mica cavoli di un modello tossico

Compagnia Comteatro

Pompeo, l’ultima opera completa di Andrea Pazienza, è una storia incredibilmente reale: quella di un giovane uomo che non trova più alternative, se non quella di immergersi nel vortice della dipedenza dall'eroina, e che non crede esistano possibilità altre dal vivere i suoi ultimi giorni.

+ Info
spettacolo
Dal 17 Aprile al 22 Aprile 2018

My Place

Qui e Ora Residenza Teatrale

In scena tre corpi, tre masse corporee vive e non censurate, vere, oneste e ben diverse da quelle che ancora oggi siamo abituati a vedere in mostra sui giornali, su internet, in televisione. Tre donne non più giovani ma non ancora vecchie, certamente non perfette. Ma belle. Perché autentiche, pronte ad offrirsi al pubblico per quello che sono.

+ Info
spettacolo
Dal 8 Maggio al 13 Maggio 2018

Barbablù

Compagnia Alma Rosè

Una riscrittura dell’antica fiaba di Barbablù. In scena la protagonista, l’ultima sposa del mitico incantatore di donne, il perfido Barbablù, rivive il loro incontro in una continua tensione narrativa.

+ Info
spettacolo
Dal 15 Maggio al 20 Maggio 2018

Falafel Express

Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro

Falafel Express è un fumetto che non esiste ancora. É un fumetto che nasce sulla scena, con la scena e per la scena! Gli attori si muovono in un mondo disegnato che si modifica attorno a loro per raccontare la storia di Mahdi, un ragazzo italiano, anche se non considerato tale dallo Stato. E' figlio di una madre siriana e di un padre egiziano, ha amici italiani e una passione per le lingue straniere. Ma per se stesso chi è?

+ Info
spettacolo
Dal 24 Maggio al 27 Maggio 2018

Scivolasucaccaemuore

Compagnia Carolina Reaper

Il patriarca non sta bene. Attorno a lui la madre e i figli si chiedono che succederà ora. “Non avrà davvero intenzione di morire?” L’idea non è accettabile. Morire… Semplicemente non sembra una scelta di buon gusto. In ogni caso inutile disperarsi, meglio inventarsi qualcosa. Questa è la storia di come ho perso uno ad uno i miei famigliari. Sono rimasto solo col mio gioco in scatola. Ma senza le pedine da muovere. Oppure ho perso la partita e non me ne sono accorto. Sono rimasto solo senza nessuno con cui fare la partita. Eppure l’ho persa.

+ Info
spettacolo

Newsletter

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle programmazioni, i corsi e le iniziative.

Eventi passati

Il Misantropo

Nei secoli si è detto di tutto sul Misantropo, da disadattato sociale ad antieroe novecentesco, da rivoluzionario anticonformista a scemo del villaggio, ma in realtà il Misantropo siamo noi con la nostra costante difficoltà di incontrare l’altro di cui, però, non possiamo fare a meno. Insomma, il Misantropo è quello che siamo.