Pratiche Laban

-nessuno-

1

Frequenza

Giovedì h 10.00-12.00 dal 13 ottobre

Durata

1 ciclo di 8 incontri da ottobre a dicembre 2016

Il percorso è rivolto a tutti gli interessati ad approfondire l'ascolto e la consapevolezza del proprio corpo attraverso il movimento, per migliorare le proprie capacità espressive e comunicative.

Il percorso è rivolto a tutti gli interessati ad approfondire l'ascolto e la consapevolezza del proprio corpo attraverso il movimento, per migliorare le proprie capacità espressive e comunicative.

Seguendo i principi del metodo Laban-Bartenieff viene sviluppato un lavoro di osservazione e allenamento alla scoperta dei limiti e delle potenzialità di ognuno, partendo dalla funzionalità fino alla creazione espressiva.
Una particolare attenzione è dedicata allo studio delle connessioni neuromuscolari: un lavoro profondo e sottile che passa attraverso il respiro, l'apertura e la chiusura intorno al centro del corpo, il contatto con la terra, il radicamenteo, la spinta e l'attivazione dei muscoli profondi. Obiettivo immediato del percorso è quello di permettere una totale integrazione e fluidità del movimento nello spazio.

Per maggiori informazioni sul metodo Laban.

IL CORSO PREVEDE 1 LEZIONE DI PROVA GRATUITA

Micaela Sapienza Inizia il suo percorso di formazione nel 1992 al "Teatro del Sole" di Milano, in cui poi dal 1997 collabora come docente di training fisico. Le esperienze teatrali e lo studio della danza, la portano ad approfondire la propria ricerca all'estero (Tanzwochen di Vienna, Università di Lubljana, Casa dell'arte di Weimar e lunghi periodi in Africa). Nel 2001 frequenta il master accademico di due anni in Analisi del Movimento "Laban/ Bartenieff Movement Studies" e consegue il diploma di CLMA presso l' Università Di Seattle (USA). Continua il percorso attorale e nel settembre 2001 vince la menzione speciale del premio ETI Stregagatto, con lo spettacolo "Bianca e Neve" della compagnia La Ribalta in collaborazione con il teatro Grand Bleu di Lille. Sempre nel 2001 entra a far parte della compagnia Armamaxa Teatro con Enrico Messina e debutta nel marzo 2003 con lo spettacolo "Braccianti". Nel 2004 collabora con il Centro integrazione dell'Università degli Studi, di Lecce, tenendo corsi di teatro-danza per studenti del DAMS e ragazzi diversamente abili. Sempre con Armamaxa nel maggio 2005 debutta con lo spettacolo "Mammaliturchi", nel 2007 con il solo "Principesse" e nel 2008 con "Orecchiette". Dal 2008 con la compagnia Armamaxa Teatro vince il bando di residenza teatrale "Teatri Abitati" per il Teatro Comunale di Ceglie Messapica. Nel 2009 cura la regia dello spettacolo per ragazzi "Robin Hood" e nel 2011 di "Racconto d'Oltremare". Da cinque anni dirige le attività di formazione della Residenza Teatrale di Ceglie Messapica conducendo laboratori per bambini, adolescenti e adulti. Dal 2014 entra a far parte di Thymos: Movement Research Center-Laban Bartenieff Italia (con Maria Consagra, Alessio Romano e Lorella Rapisarda) e si occupa principalmente di formazione teatrale ed educazione al movimento, funzionale ed espressivo. Dal 2015 collabora con l'associazione teatrale Proxima Res, come docente di movimento e come trainer per i movimenti di scena dello spettacolo di Tindaro Granata "Geppetto e Geppetto". Insegna ai corsi Open e alla Summer School della Civica Scuola d'arte Drammatica Paolo Grassi.

Richiedi informazioni

Facebook Twitter Vimeo Youtube

Seguici su social Network!