Teatrodanza

-nessuno-

1

Frequenza

Mercoledì h 21.00-23.00 Inizio: Mercoledì 18 ottobre

(a scelta fino ad esaurimento dei posti disponibili)

Durata

da ottobre 2017 ad aprile 2018

Per scoprire che non esiste corpo che non possa danzare.
Per raccontare un'immagine, con un movimento.
Per esprimere un'emozione con un gesto.

A CHI E' RIVOLTO A persone che sono incuriosite dalla possibilità di esprimersi attraverso il linguaggio del movimento.

Per scoprire che non esiste corpo che non possa danzare.
Per raccontare un'immagine, con un movimento.
Per esprimere un'emozione con un gesto.

A CHI E' RIVOLTO A persone che sono incuriosite dalla possibilità di esprimersi attraverso il linguaggio del movimento.

OBIETTIVI Non esiste corpo che non possa danzare. Per poterlo fare, però, occorre mettersi in relazione con la propria fisicità indagandone le possibilità e i limiti, acquisendo una più ampia consapevolezza di se e una nuova sensibilità. La danza, così come il teatro necessitano di un ascolto profondo, diverso da quello quotidiano che svela un mondo interiore fatto di sensazioni, emozioni , immagini e ricordi che sono all'origine dell'espressione. Il corpo è uno strumento meraviglioso e complesso che necessita di cura, pazienza, disponibilità ed ironia.

CONTENUTI Il riscaldamento tecnico è un momento importante perché consente di comprendere le dinamiche alla base dei movimenti e costruisce una fisicità più consapevole e fluida: molte volte immaginiamo che le cose siano più complesse di come sono in realtà. Dopo lo studio arriva il gioco: condizione fondamentale per sperimentare e scoprire internamente all'esperienza che facciamo di noi stessi e degli altri attraverso l'improvvisazione che sviluppa la creatività e apre gli orizzonti espressivi di ognuno. Così come impariamo a camminare cadendo, impariamo a danzare solo danzando.
Il corso si conclude con una performance finale in teatro che è costruita collettivamente a partire dalle proposte sviluppate durante l'anno ed il lavoro di gruppo che si sviluppa in parallelo. Viene scelto un tema aperto e, insieme vengono sviluppati tutti gli elementi necessari, comprese le scelte musicali, i costumi e l'estetica complessiva.

OPEN LESSON: Mercoledì 4 ottobre h 20.00-21.30

Lara Guidetti si diploma nel 2006 come coreografa e interprete alla Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Studia con Luciana Melis. Lavora tra gli altri con Reinhild Hoffmann, Ida Kuniaki, Sarah Taylor, Yong Min Cho, Lucinda Childs, Susanna Beltrami, Franco Brambilla, Franco Branciaroli, Valter Malosti, Bob Wilson. Nel 2006 fonda insieme a Fabio Ferretti la compagnia di teatro-danza Sanpapié, con la quale produce 18 lavori coreografici e 6 spettacoli che seguono tournée in Italia, Portogallo, Spagna, Francia, Scozia, Cina.  Insegna in Paolo Grassi, Accademia Dancehaus di Susanna Beltrami, Scuola del Teatro Stabile di Torino.

Noemi Bresciani, sin da giovanissima studia danza contemporanea, teatro e teatro danza.Nel 2009 si diploma in Teatrodanza presso l'Accademia d'Arte Drammatica Paolo Grassi. Con la classe dell'accademia fonda a Milano la compagnia di danza Fattoria Vittadini, con la quale ancora lavora.Inizia la sua ricerca come coreografa/performer nel 2012 vince il premio Danza Urbana al concorso Salice d'oro che le permette di approfondire la sua ricerca. Collabora come attrice e danzatrice e assistente alla regia con la compagnia teatrale Atopos, Scarlattine Teatro, Collettivo Snaporaz e Sanpapiè. Nel 2014 fonda il collettivo Fragili Artists [fotografe, coreografe e performers che indagano il dialogo tra le diverse arti]. Conduce laboratori di improvvisazione, teatrodanza e performance per adulti,ragazzi e bambini, professionisti e non.

Marco De Meo. Nel 1998 si diploma come montatore video, conseguendo il diploma presso l'Istituto Vigorelli di Milano. Contemporaneamente studia danza moderna e classica e diventa danzatore professionista presso la compagnia PadovaDanza, diretta da Gabrirella Furlan Malvezzi, con la quale si esibisce in contesti nazionali di prestigio ed internazionali (Parigi, Dubai, Cannes, Pechino); Nel 2006 si avvicina alla recitazione sotto la guida di Roberto Innocente. Completa la sua formazione artistica seguendo i laboratori teatrali di Mamadou Dioume e Danio Manfredini. Nel 2008 si avvicina alla danza contemporanea e al Teatrodanza, collaborando con la compagnia Balafori di Alessandra Costa, Tiziana Arnaboldi (Svizzara) e la compagnia Sanpapiè di Lara Guidetti. Dal 2010 inizia un percorso di ricerca nel campo delle arti performative e visuali fondando Elektromove | visual and performing art, che si nutre della contaminazione fra linguaggi performativi attingendo dall'animazione notturna, al teatro fisico, al mapping video, alla musica elettronica e alla scenografia digitale.

Richiedi informazioni

Facebook Twitter Vimeo Youtube

Seguici su social Network!