TUTTO FUTURO Stagione 2022/23

Carpe diem, cogli l’attimo, vivi oggi.
Paura e incertezza possono renderci prigionieri del presente, e invece di afferrare il giorno finiamo con il restarci aggrappati sperando di non mollare la presa.
La dittatura del presente ci abitua al respiro corto, a non guardare lontano, a sacrificare intuizione, innovazione e cambiamento.
Quando tutto è urgente, niente diventa importante.
Lasciamo al domani solo ciò che non siamo riusciti a fare oggi, lo riempiamo di cose da fare e attività da recuperare. Lo spazio del domani è occupato dai ritardi, dai tanti piccoli oggi che non lasciano più posto ai nostri desideri.
Guardare al futuro è desiderare. Costruire, senza limitarsi a fare manutenzione.
È offrire visioni per dare senso al presente. Immaginare.
Noi non vogliamo smettere.
Di cantare la rapsodia delle nostre speranze, di chiederci cosa diventare, quale luogo chiamare casa.
Quale battaglia affrontare, quale verità cercare.
Di piantare, ora, i semi del domani.
Noi
siamo
tutto futuro.

Donato Nubile – Direttore artistico Campo Teatrale

dal 7 al 12 maggio 2024 e dal 15 al 19 maggio 2024

Piccole Apocalissi

Campo Teatrale e Eco di Fondo

Uno spaccato ironico e commovente di umanità tra ieri e oggi, misurato davanti agli occhi degli spettatori sui due piatti arrugginiti di una bilancia universale.

+ Info
Spettacolo

Eventi passati

Piccole Apocalissi

Campo Teatrale e Eco di Fondo

Uno spaccato ironico e commovente di umanità tra ieri e oggi, misurato davanti agli occhi degli spettatori sui due piatti arrugginiti di una bilancia universale.

Nel tempo che ci resta

Campo Teatrale / Teatro dell'Elfo

La lotta alla mafia, le vittime, i tradimenti, i pensieri, le vicende personali e pubbliche, la trattativa, l’isolamento, le menzogne, il senso di dovere e l’amore si intrecciano in questa ricostruzione di ciò che é accaduto e di ciò che continuerà ad accadere.

Re Lear è morto a Mosca

Campo Teatrale e Isola del Teatro

Re Lear è morto a Mosca è uno spettacolo che ripercorre la loro carriera a partire dall’ipocrita funerale di Stato accordato a Michoels, dove Zuskin rievoca l’inizio della loro collaborazione, per finire in uno sconsolato incontro finale  nei panni di Lear e del Fool, circondati da tutti gli attori del Goset.

Sarebbe una grande idea

Collettivo Cholstomér

L'innovatività di questo testo sta nel voler svelare, tramite argomenti moderni (successo, talk show, sesso, droga) una delle nature più intime dell’uomo: quella, in un modo o nell’altro, di voler prevalere sul suo prossimo. Fosse anche suo fratello.

Vipera

In concerto

Vipera, una delle artiste emergenti più originali del panorama musicale italiano, torna sui palchi per presentare, con il suo immaginario ibrido tra musica e arte visiva, il nuovo album "Acerbo e divorato", uscito l'1 dicembre per Dischi Sotterranei, inserito da Rockit tra i 50 dischi più belli del 2023.

Tirannosauro

ANTEPRIMA - Filippo Quezel

Le parole scritte da un tossicodipendente a suo figlio adolescente formano un fossile gigante, un tirannosauro ingombrante che riemerge per farsi spolverare e studiare. Tirannosauro sono le lettere che ho scritto e che sono state perse. Tirannosauro è la possibilità di scrivere quei fogli perduti per completare un dialogo analogico in via d’estinzione. Tirannosauro è l'eroina che smaschera le ipocrisie della tradizione.

Con grande sprezzo del ridicolo

Asini Bardasci

“Con grande sprezzo del ridicolo” è la punta di un iceberg virtuoso coordinato dalla rete NdN; rete di partner localizzati in tutta Italia, che hanno permesso un approccio creativo e con le giuste tempistiche alla messa in scena. L'amore è qualcosa di meraviglioso, quello che prendi, quello che dai, quello che perdi e quello che avrai... questo è quello che risponderò alla prima persona che mi chiederà di questo spettacolo, questo è quello che sta dietro “Con grande sprezzo del ridicolo”.

Buio. Caligola

Luca Stetur

Buio. E se torna di cattivo umore…e se non intende ragioni?

CLAVDIO

In concerto

Dopo aver concluso il suo tour, che l’ha visto portare “Guerra fredda” nelle principali città d’Italia, Clavdio ritornerà live in solo in un’inedita veste acustica.

VajontS 23 - Azione corale di diritto civile

Raccontare il Vajont il prossimo 9 ottobre in contemporanea in più di 100 teatri italiani, e in decine anche all’estero.