LABORATORIO TEATRALE - So(cia)litudini

Condotto da Mattia Fabris e Matilde Facheris

da ottobre 2019 a
giugno 2020
+ Google Calendar + iCal
La scuola di Campo Teatrale, attiva a Milano dal 1999, organizza e propone corsi di Recitazione e laboratori teatrali rivolti a principianti che desiderano sperimentare le prime tecniche teatrali e ad allievi  più esperti alla ricerca di una esperienza attorale.

 

Il laboratorio è a numero chiuso e prevede una selezione d’ingresso per allievi provenienti da altre scuole (con almeno 2 anni di formazione).

 

PRESENTAZIONE LABORATORIO TEATRALE

 

A CHI E’ RIVOLTO ad allievi-attori con almeno due anni di formazione interessati ad esplorare un tema attuale in un percorso laboratoriale orientato alla messinscena.
OBIETTIVI sviluppo della qualità di presenza scenica; approfondimento della capacità relazionale in scena. Approfondimento della consapevolezza di sé e di sé in mezzo ad un coro.
CONTENUTI lavoro fisico ed interpretativo incentrato sulla relazione tra coro e solista e sulla qualità di presenza. Indagine del tema laboratoriale attraverso scrittura personale e scrittura di scena; lavoro di improvvisazione corale e non, a partire dai temi emersi durante il lavoro.  Preparazione ed allestimento della messinscena finale in teatro.

 

NOTE DEGLI INSEGNANTI

 

Mi viene in mente che siamo sempre connessi, sempre condivisi e condividenti, sempre in chat: facebook, whatsapp, messenger, instagram. Parliamo tra di noi con parole scritte accorciate ad hoc, comunichiamo con immagini, icone, emoticon, musiche e video. 
Siamo sempre lì a comunicare. Sui mezzi pubblici, in coda al supermercato e alla posta, mentre guidiamo, mangiamo, guardiamo un film…Mi viene in mente il mio amico depresso che “i social non li apro perchè li sembrano tutti felici che fanno delle cose bellissime..e io mi sento più depresso ancora”.
Mi viene in mente che il momento per eccellenza in cui uso Facebook è quando sono seduto…in bagno. Il momento che per antonomasia è il meno condiviso da sempre e che, più che comunicare, esercito una specie di nuovo zapping-voyeristico in cui la notizia del gatto morto di un amica assume lo stesso peso dell’ultimo articolo di Chomsky postato dalla pagina di un’altra amica. E che magari queste persone che Facebook chiama “amiche” nemmeno le conosco.
Mi viene in mente quella volta che ho detto “voglio starmene un po’ da solo, per conto mio, staccare…e ho aperto instagram. Che condividere dovrebbe essere qualcosa che si fa in due o tre o più, e che digitare sulla tastiera invece è una cosa che puoi fare solo-da-solo.
Mi viene in mente … “Ehi, mi ascolti? Ehi tu? Dai ascoltami un attimo e chiudi il telefono. Mi senti? Ci sei?” 
Ci sei…

 

Abbiamo come l’impressione che nel mondo di connessioni condivisioni chat e instant, in realtà siamo sempre meno in relazione, sempre meno capaci di parlarci veramente, sempre meno attenti a ciò che ci circonda sempre meno…presenti.
Non vogliamo demonizzare tutto questo, per carità, vorremmo solo fermarci un attimo a rifletterci sù.

E ci piace l’idea di rifletterci su tramite l’uso del teatro. Perché il teatro è il luogo dove è impossibile essere soli. E’ un luogo non realistico ma reale. Tempio della relazione, della comunicazione e dei corpi presenti il Teatro sembra essere rimasto uno dei pochi luoghi in cui è garantito il famoso e primigenio “qui e ora” che niente ha a che vedere con l’istante che chiamiamo instant.

Proveniamo da una storia di gruppo ventennale: Atir teatro Ringhiera. Ci è assolutamente naturale dunque pensare al teatro come ad un grande esercizio di relazione, conflitto, mediazione e convivenza tra diversi esseri umani. Al contrario dei contenuti dunque il lavoro si incentrerà sulla relazione e sulla coralità. Che altro non significa se non approfondire il lavoro del singolo in relazione ad un coro e viceversa. Ci si appoggerà a testi proposti dai partecipanti e dai docenti, così come alla scrittura personale e alla tecnica del racconto orale senza testo.
(Mattia Fabris, Matilde Facheris)

 

LEZIONE CONOSCITIVA
Per gli allievi che abbiano già compiuto un percorso di formazione presso altre scuole – almeno  2 anni – l’accesso al Laboratorio Teatrale è determinato da una lezione conoscitiva (workshop) con i conduttori dello stesso al fine di verificare se la formazione pregressa maturata permetta all’allievo di integrarsi al meglio nel percorso che la scuola propone, ricevendo così un feedback personalizzato.
Workshop – Martedì 1 ottobre 2019 h 20.00-23.00
E’ richiesto un breve testo a memoria (max 15 righe)
Per candidarsi, fino ad esaurimento dei posti disponibili, occorre:
  • scaricare e compilare la scheda e consegnarla in segreteria o inviarla a info@campoteatrale.it
  • inviare una breve nota con gli studi teatrali svolti
  • effettuare il pagamento di € 30,00 in forma di caparra, che verrà restituita solo in caso di esito negativo della selezione, o scalata dall’importo complessivo del corso in caso di esito positivo.
  • Il pagamento può avvenire in contanti presso la segreteria o tramite bonifico inviando la ricevuta di pagamento via mail a questo indirizzo[Intesa San Paolo – IBAN: IT62E0306909606100000156362 intestato a Associazione Culturale Campoteatrale – Causale:  nominativo allievo + Workshop 1/10]
DURATA
da ottobre 2019 a giugno 2020
FREQUENZA 
Lunedì h 20.00-23.00
Inizio: Lunedì 14 ottobre
COSTO
€ 1.400 in 4 rate 
€ 1.260 (sconto 10%) – pagamento in soluzione unica
PROMO (non cumulabili)
Porta un amico’: se ti iscrivi con un amico, sconto 15%  per entrambi gli iscritti
Multicorso’: se ti iscrivi a due (o più) corsi nella stessa annualità 1920, sconto 15% sul corso di minor costo
MATERIALI RICHIESTI
Ogni partecipante iscritto dovrà portare:
  •  un testo scelto sulla condivisione
  •  un racconto orale di 3 minuti che si intitoli “La volta che mi sono sentito più solo”
  •  una canzone che parli della condivisione (meglio se portata su un supporto digitale. Non sarà per forza da cantare.)
  •  il post più bello che ha letto sui social scritto da un personaggio NON pubblico

Inizio Corsi

Lunedì 14 ottobre 2019

Frequenza

Lunedì 20.00-23.00

Sede

Campo Teatrale
Via Casoretto 41/a
Milano

Richiedi Informazioni

Dicono di noi

Ho passato 5 anni a Campo, anni meravigliosi, ricchi di esperienze ed emozioni bellissime. L’ambiente è accogliente, lo staff è fantastico, l’insegnamento è serio ma non serioso, non c’è inutile competitività nè snobismo. Lo consiglio da anni a tutti quelli che vogliono provare a mettersi in gioco.

Allievo #1
Da Facebook
Sicuramente ci sono degli ottimi insegnanti e delle didattiche di ricerca molto interessanti, ma credo che (in confronto a tutte le altre scuole a Milano) Campo Teatrale ha quel qualcosa in più, credo sia l’anima dietro tutto ciò che succede nel motore di questa meravigliosa macchina. Si ha l’impressione di entrare a far parte di un vero e proprio campus artistico, ed ogni volta,  non si esce mai nello stesso modo in cui si entra.
Allievo #10
Dai questionari per allievi 16/17
Campo Teatrale è una seconda casa, realtà molto solare e familiare.
Allievo #11
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima scuola di recitazione, serietà e professionalità da parte dei docenti. La segreteria sempre disponibile e cordiale; trovo fantastica la dispondibilità che la scuola da agli allievi di prenotare gratuitamente le aule per esercitarsi durante il percorso formativo.
Allievo #12
Dai questionari per allievi 16/17
Una scuola dove si cresce tanto.
Allievo #13
Dai questionari per allievi 16/17
Si fa teatro, si parla di teatro, si condivide la passione per il teatro, si può vivere di teatro? a Campo si… è uno spazio creativo che ti stimola, è un posto giusto.
Allievo #14
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima coesione di gruppo, idea di vera e propria scuola (aule, alunni, insegnanti), eventi durante l’anno coinvolgenti.
Allievo #15
Dai questionari per allievi 16/17
Ottimo staff e bellissima gente. .. ambiente semplice e confortevole. .. un vero luogo di pura crescita letterale, culturale, sociale ed ovviamente teatrale. ..
Allievo #16
Dai questionari per allievi 16/17
 Campo teatrale è stupendo perché impari un sacco,di cose a,relazionarsi a comunicare con le persone e ad avere più autostima con te stesso/a… Campo teatrale è una esperienza unica!!!
Allievo #17
Dai questionari per allievi 16/17
È un posto bellissimo per potersi esprimere, divertirsi e fare amicizie, ma sopratutto per crescere come persona.
Allievo #18
Dai questionari per allievi 16/17
A campo teatrale ti spingono a esprimere te stesso liberamente.
Allievo #19
Dai questionari per allievi 16/17

Un posto accogliente, dove gli insegnanti offrono sia consigli professionali sia tanto amore… grazie.

Allievo #2
Da Facebook
Ottima scuola dove gli allievi sono seguiti.
Allievo #20
Dai questionari per allievi 16/17
Scuola finalizzata sulla crescita della persona, metodi di interazione unici.
Allievo #21
Dai questionari per allievi 16/17
Campo teatrale è un bel posto dove si può imparare tanto sul teatro divertendo e sentendosi parte di una grande famiglia.frequentare Campo teatrale è la cosa migliore che può fare chi ama recitare e stare in bella compagnia
Allievo #22
Dai questionari per allievi 16/17
Calorosi, giocosi e l’offerta è interessantissima.
Allievo #23
Dai questionari per allievi 16/17
Inclusivo! Coinvolgente! Senso di familiarità! Senso di appartenenza e di accompagnamento graduale.
Allievo #24
Dai questionari per allievi 16/17
Serietà ed organizzazione; coinvolgimento e iniziative!
Allievo #25
Dai questionari per allievi 16/17
Un posto dove potersi esprimersi liberamente e trovare compagni di viaggio.
Allievo #26
Dai questionari per allievi 16/17
 Creatività al potere!
Allievo #27
Dai questionari per allievi 16/17
Clima familiare e accogliente.
Allievo #28
Dai questionari per allievi 16/17
L’ambiente é familiare e le attività sono tante e per tutti i gusti. Il livello dei docenti é alto. Ottima organizzazione degli eventi e spettacoli. Molto funzionale l’idea dei carnet.
Allievo #29
Dai questionari per allievi 16/17

Anni fa vi frequentai un seminario di lettura espressiva. Se esistesse, metterei la sesta stella! Indimenticabile.

Allievo #3
Da Facebook
Un ottimo posto con insegnanti preparatissimi ed un gruppo ben saldo.
Allievo #30
Dai questionari per allievi 16/17
 È un’esperienza umana e culturale molto bella. Si respira un’atmosfera giovane e allegra. È un modo alternativo di fare teatro, che da anche una differente prospettiva ed un diverso modo di intenderlo.
Allievo #32
Dai questionari per allievi 16/17
Un ottimo posto con insegnanti preparatissimi ed un gruppo ben saldo.
Allievo #31
Dai questionari per allievi 16/17
Campo Teatrale è uno spazio in cui la creatività può prendere vita, dove le esperienze di crescita sono costanti: si respira quella contaminazione che offre valore.
Allievo #33
Dai questionari per allievi 16/17
Un ambiente piacevolissimo dove ci sente da subito accolti come in una grande famiglia, personale competente e sempre disponibile, insegnanti molto preparati. Vengono organizzati eventi interessanti e c’è un’ottima e attiva programmazione teatrale durante tutto l’anno. Giudizio complessivo molto positivo.
Allievo #34
Dai questionari per allievi 16/17
C di creatività A di accoglienza M di modernità P di professionalità O di Ogni anno meglio.
Allievo #35
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima organizzazione, grande esperienza per me!
Allievo #36
Dai questionari per allievi 16/17

Penso che a Campo… devi “esserci” perché è un’esperienza unica e ne vale la pena!!

Allievo #4
Da Facebook
 Veramente un’ottima scuola con corsi stimolanti, insegnati competenti e appassionati, personale gentile e disponibile e un’organizzazione top
Allievo #5
Dai questionari per allievi 16/17
Ottime persone, ottimo spazio, ottime attività.
Allievo #6
Dai questionari per allievi 16/17
Da consigliare. Persone e contesto amichevole e stimolante. Ci si sente a casa e in piena libertà.
Allievo #7
Dai questionari per allievi 16/17
 Ho scoperto una bellissima realtà, il teatro. Una vera e propria palestra per tutti i giorni che mi ha insegnato tanto anche grazie agli insegnanti.
Allievo #8
Dai questionari per allievi 16/17
Per quanto abbia frequentato e per gli spettacoli visti la trovo un’ottima scuola e un ambiente molto piacevole e stimolante. Il prossimo anno spero di frequentare ancora di più!
Allievo #9
Dai questionari per allievi 16/17