Interpreti dell'assurdo

Seminario online condotto da Enzo Scala

15, 16 e 17
Gennaio 2021
+ Google Calendar + iCal

La scuola di Campo Teatrale, attiva a Milano dal 1999, organizza e propone corsi di Recitazione e laboratori teatrali rivolti a principianti che desiderano sperimentare le prime tecniche teatrali e ad allievi più esperti alla ricerca dei requisiti per diventare attori.
La scuola organizza infatti anche percorsi di studio e approfondimento con attori, registi e pedagoghi di eccellenza del panorama teatrale contemporaneo internazionale.

INTERPRETI DELL’ASSURDO
Seminario di recitazione dedicato al teatro dell’assurdo condotto da Enzo Scala

 

Hamm: Non staremo, per caso, significando qualcosa?
Clov: Significando? Significare!, Noi! (risata breve) Questa si che è buona!

(“Finale di partita” – S.Beckett)

Lo studio e la pratica attorale quando si avvicina all’interpretazione del Teatro dell’Assurdo richiede una preparazione che sia altra rispetto ai metodi tradizionali.
Partendo dai “giochi” cari alle avanguardie storiche si arriva attraverso la pratica della performance a concepire la creazione del personaggio ideale per questo stile di teatro, come risultato di un’azione creativa ed onirica.
Non esiste un metodo unico, come non esiste un unico teatro. Evidentemente un attore shakespeariano non utilizzerà per la sua “cucina” gli stessi ingredienti di un “cabarettista”. L’attore deve impregnarsi dello spirito dello stile che interpreta. Normalmente è un processo che si risolve senza troppi problemi e un attore può passare più o meno facilmente da uno stile all’altro quando vede più o meno chiaramente le caratteristiche del suo personaggio nella prospettiva del suo regista.
Il problema è che nel teatro detto dell’Assurdo i personaggi, sospesi come sono in una logica fuori del tempo e dello spazio, sono al servizio non di una trama o di un “intrigo”, bensì di un concetto che intende “spiegare il mondo”.
Nel Teatro dell’Assurdo il personaggio, l’autore e il regista sono una triade al servizio di un concetto a volte unico e che punta decisamente a un panorama di segni teatrali omogenei. Inserirsi in questa triade è argomento di studio di questo seminario.

SINTESI DEI CONTENUTI
Dopo la condivisione di alcuni spunti teorico-storici il percorso si articola con attività pratiche rivolte ai partecipanti:

  • Esercizi propri delle avanguardie storiche: scrittura automatica, soluzione immaginaria di un problema, preparazione di readymade
  • Esercizi ed elementi delle performance creative
  • Interpretazione di alcuni frammenti di tre grandi testi del teatro dell’assurdo di cui è consigliata la lettura preliminare:
    • La cantatrice calva di E. Ionesco
    • Finale di Partita di S. Beckett
    • Aspettando Godot di S. Beckett

L’insegnante creerà un blog educativo che verrà utilizzato come luogo di condivisione di testi, contributi teorici, contributi video per approfondimenti.
I partecipanti possono accedere al blog e divenirne autori loro stessi, scambiandovi commenti, esercizi e contributi. Il blog resterà accessibile per la consultazione e la condivisione per un periodo ampio di tempo e già da dicembre 2020.

OBIETTIVI
Gli esercizi e gli stili di lavoro offerto mirano ai seguenti obiettivi:

  • Conseguire la capacità di “entrare nel gesto e nella voce” del teatro dell’assurdo
  • Elaborare un metodo personale di lavoro nella ricerca del personaggio nel teatro dell’assurdo
  • Intendere e applicare la lezione del teatro sperimentale
  • Stimolare la creatività e il rigore nelle differenti fasi del lavoro
  • Riflettere sull’attore, i metodi innovativi del secolo XX, le linee principali delle avanguardie storiche

CENNI STORICI: un’utile premessa
Il secolo XX, “il secolo delle avanguardie”, ha le sue radici negli ultimi anni del secolo diciannovesimo. Nuova tecnologia, sviluppo del turismo, mostre, traduzioni, scambi culturali, massa e gestione della massa, accelerazione del ritmo di vita e adattamento dell’uomo al vortice del suo tempo, la metropoli, sono temi di un’epoca che, se da un lato pretende di mettere l’individuo al centro del mondo, dall’altro sottrae all’individuo il suo centro dissolvendo la sua identità in una ricerca continua senza limiti.

Il teatro segue, naturalmente, questo vento di modernità, con stagioni euforiche e visionarie che prepareranno i nostri tempi più recenti.
Alla fine del secolo diciannovesimo, il teatro si era paralizzato in formule recitative con un sapore marcatamente declamatorio; c’era urgenza di rinnovamento.
Dopo l’esperienza delle due guerre mondiali, a raccogliere l’eredità di quelle avanguardie storiche fu, nel campo della drammaturgia, il Teatro dell’Assurdo. Il critico teatrale Esslin così chiamò tutte le esperienze teatrali che sfuggivano a quegli elementi del teatro che venivano dati per scontati: intrigo, ambientazione, conflitto da risolvere, logica comune, azione e reazione.

QUANDO
Da venerdì 15 a domenica 17 gennaio 2021
Venerdì 15 gennaio 2021 h 19.00-22.00
Sabato 16 gennaio 2021 h 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Domenica 17 gennaio 2021 h 10.00-13.00 e 16.00-19.00

PARTECIPANTI
Il percorso è aperto a tutti coloro che vogliono sviluppare la propria creatività senza necessità di una preparazione pregressa sugli argomenti del seminario.

MATERIALI
È consigliata la lettura preliminare dei seguenti testi:

  • La cantatrice calva di E. Ionesco
  • Finale di Partita di S. Beckett
  • Aspettando Godot di S. Beckett

MODALITÀ DI FRUIZIONE
Il percorso non intende erogare lezioni in modalità video-conferenza, ma propone un’attività pratica e partecipata e mantiene una forte componente di interattività docente-allievo e all’interno del gruppo nel suo complesso, favorendo la possibilità di ricevere indicazioni personalizzate e un confronto diretto e costante.
Ogni allievo può prendervi parte tramite smartphone, pc desktop, laptop o tablet. Una volta iscritto, ogni partecipante riceverà precise istruzioni per connettersi al meeting attraverso la piattaforma Zoom Business della scuola.

COSTO

  • € 120

PER ISCRIVERSI:

  • scaricare e compilare la scheda di iscrizione e inviarla a info@campoteatrale.it
  • effettuare il pagamento della quota di partecipazione tramite bonifico [Intesa San Paolo – IBAN: IT62E0306909606100000156362 intestato a Associazione Culturale Campoteatrale – Causale: Seminario Enzo Scala] e inviare la contabile via mail a info@campoteatrale.it

 

Inizio Corsi

15, 16 e 17
Gennaio 2021

Frequenza

15 gennaio h 19.00-22.00
16 gennaio h 10.00-13.00/16.00-19.00
17 gennaio h 10.00-13.00/16.00-19.00

Sede

Campo Teatrale
Via Casoretto 41/a
Milano

Richiedi Informazioni

Dicono di noi

Sicuramente ci sono degli ottimi insegnanti e delle didattiche di ricerca molto interessanti, ma credo che (in confronto a tutte le altre scuole a Milano) Campo Teatrale ha quel qualcosa in più, credo sia l’anima dietro tutto ciò che succede nel motore di questa meravigliosa macchina. Si ha l’impressione di entrare a far parte di un vero e proprio campus artistico, ed ogni volta,  non si esce mai nello stesso modo in cui si entra.
Allievo #10
Dai questionari per allievi 16/17

Ho passato 5 anni a Campo, anni meravigliosi, ricchi di esperienze ed emozioni bellissime. L’ambiente è accogliente, lo staff è fantastico, l’insegnamento è serio ma non serioso, non c’è inutile competitività nè snobismo. Lo consiglio da anni a tutti quelli che vogliono provare a mettersi in gioco.

Allievo #1
Da Facebook
Campo Teatrale è una seconda casa, realtà molto solare e familiare.
Allievo #11
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima scuola di recitazione, serietà e professionalità da parte dei docenti. La segreteria sempre disponibile e cordiale; trovo fantastica la dispondibilità che la scuola da agli allievi di prenotare gratuitamente le aule per esercitarsi durante il percorso formativo.
Allievo #12
Dai questionari per allievi 16/17
Una scuola dove si cresce tanto.
Allievo #13
Dai questionari per allievi 16/17
Si fa teatro, si parla di teatro, si condivide la passione per il teatro, si può vivere di teatro? a Campo si… è uno spazio creativo che ti stimola, è un posto giusto.
Allievo #14
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima coesione di gruppo, idea di vera e propria scuola (aule, alunni, insegnanti), eventi durante l’anno coinvolgenti.
Allievo #15
Dai questionari per allievi 16/17
Ottimo staff e bellissima gente. .. ambiente semplice e confortevole. .. un vero luogo di pura crescita letterale, culturale, sociale ed ovviamente teatrale. ..
Allievo #16
Dai questionari per allievi 16/17
 Campo teatrale è stupendo perché impari un sacco,di cose a,relazionarsi a comunicare con le persone e ad avere più autostima con te stesso/a… Campo teatrale è una esperienza unica!!!
Allievo #17
Dai questionari per allievi 16/17
È un posto bellissimo per potersi esprimere, divertirsi e fare amicizie, ma sopratutto per crescere come persona.
Allievo #18
Dai questionari per allievi 16/17
A campo teatrale ti spingono a esprimere te stesso liberamente.
Allievo #19
Dai questionari per allievi 16/17

Un posto accogliente, dove gli insegnanti offrono sia consigli professionali sia tanto amore… grazie.

Allievo #2
Da Facebook
Ottima scuola dove gli allievi sono seguiti.
Allievo #20
Dai questionari per allievi 16/17
Scuola finalizzata sulla crescita della persona, metodi di interazione unici.
Allievo #21
Dai questionari per allievi 16/17
Campo teatrale è un bel posto dove si può imparare tanto sul teatro divertendo e sentendosi parte di una grande famiglia.frequentare Campo teatrale è la cosa migliore che può fare chi ama recitare e stare in bella compagnia
Allievo #22
Dai questionari per allievi 16/17
Calorosi, giocosi e l’offerta è interessantissima.
Allievo #23
Dai questionari per allievi 16/17
Inclusivo! Coinvolgente! Senso di familiarità! Senso di appartenenza e di accompagnamento graduale.
Allievo #24
Dai questionari per allievi 16/17
Serietà ed organizzazione; coinvolgimento e iniziative!
Allievo #25
Dai questionari per allievi 16/17
Un posto dove potersi esprimersi liberamente e trovare compagni di viaggio.
Allievo #26
Dai questionari per allievi 16/17
 Creatività al potere!
Allievo #27
Dai questionari per allievi 16/17
Clima familiare e accogliente.
Allievo #28
Dai questionari per allievi 16/17
L’ambiente é familiare e le attività sono tante e per tutti i gusti. Il livello dei docenti é alto. Ottima organizzazione degli eventi e spettacoli. Molto funzionale l’idea dei carnet.
Allievo #29
Dai questionari per allievi 16/17

Anni fa vi frequentai un seminario di lettura espressiva. Se esistesse, metterei la sesta stella! Indimenticabile.

Allievo #3
Da Facebook
Un ottimo posto con insegnanti preparatissimi ed un gruppo ben saldo.
Allievo #30
Dai questionari per allievi 16/17
Un ottimo posto con insegnanti preparatissimi ed un gruppo ben saldo.
Allievo #31
Dai questionari per allievi 16/17
 È un’esperienza umana e culturale molto bella. Si respira un’atmosfera giovane e allegra. È un modo alternativo di fare teatro, che da anche una differente prospettiva ed un diverso modo di intenderlo.
Allievo #32
Dai questionari per allievi 16/17
Campo Teatrale è uno spazio in cui la creatività può prendere vita, dove le esperienze di crescita sono costanti: si respira quella contaminazione che offre valore.
Allievo #33
Dai questionari per allievi 16/17
Un ambiente piacevolissimo dove ci sente da subito accolti come in una grande famiglia, personale competente e sempre disponibile, insegnanti molto preparati. Vengono organizzati eventi interessanti e c’è un’ottima e attiva programmazione teatrale durante tutto l’anno. Giudizio complessivo molto positivo.
Allievo #34
Dai questionari per allievi 16/17
C di creatività A di accoglienza M di modernità P di professionalità O di Ogni anno meglio.
Allievo #35
Dai questionari per allievi 16/17
Ottima organizzazione, grande esperienza per me!
Allievo #36
Dai questionari per allievi 16/17

Penso che a Campo… devi “esserci” perché è un’esperienza unica e ne vale la pena!!

Allievo #4
Da Facebook
 Veramente un’ottima scuola con corsi stimolanti, insegnati competenti e appassionati, personale gentile e disponibile e un’organizzazione top
Allievo #5
Dai questionari per allievi 16/17
Ottime persone, ottimo spazio, ottime attività.
Allievo #6
Dai questionari per allievi 16/17
Da consigliare. Persone e contesto amichevole e stimolante. Ci si sente a casa e in piena libertà.
Allievo #7
Dai questionari per allievi 16/17
 Ho scoperto una bellissima realtà, il teatro. Una vera e propria palestra per tutti i giorni che mi ha insegnato tanto anche grazie agli insegnanti.
Allievo #8
Dai questionari per allievi 16/17
Per quanto abbia frequentato e per gli spettacoli visti la trovo un’ottima scuola e un ambiente molto piacevole e stimolante. Il prossimo anno spero di frequentare ancora di più!
Allievo #9
Dai questionari per allievi 16/17